Sensibilità al glutine in persone non celiache

Sensibilità al glutine o gluten sensitivity può verificarsi anche in persone non celiache.
Pare infatti che alcuni, pur avendo diagnosi negativa di celiachia, riscontrino sensibilità al glutine e trovino pertanto immediato beneficio dall’eliminazione del glutine dalla loro dieta.

Molto utile pertanto verificare la posizione di AIC (Associazione Italiana Celiachia) a questo proposito, visto che ad oggi non vi sono ancora molte certezze.  Come viene sintetizzato nell’articolo che riporta la lettere della AIC :

Il regime senza glutine, se adottato prima che sia accertata o esclusa la diagnosi di celiachia, può impedire di sapere se il paziente sia celiaco o ssibilene al glutine
Sensibilità al glutine in persone non celiache che possono beneficiare dall’eliminazione del glutine dalla loro dieta.

La «Gluten Sensitivity» e i rischi della dieta

Foto:http://www.flickr.com/photos/wonderlane/

jet-lag esperti americani consigliano dieta per combatterlo

Jet-lag finalmente dei consigli per combatterlo, sicuramente èuesto è un buon consiglio per chi vola spesso, lunghi voli, magari anche per vacanze :

(Adnkronos) – Tempo di vacanze, tempo di viaggi. Quindi, inesorabilmente, tempo di jet-lag, termine gentile per definire lo ‘sbatacchiamento’ da volo prolungato. Affaticamento, insonnia, irritabilita’ e disordini gastrici sono infatti i sintomi che accompagnano l’arrivo dopo una lunga trasvolata.
Un malessere che ora, spiegano i ricercatori americani dell’University of Chicago Argonne National Laboratory, potrebbe essere quantomeno limitato. Il segreto? Seguire una dieta a base di proteine nei tre giorni precedenti il viaggio.E, se possibile, accompagnarla da una buona attivita’ fisica.